La Corporation – Come aprire una Società negli Stati Uniti

da | Feb 16, 2019 | Corporate

Come aprire una società negli Stati Uniti d’America

Chi ha intenzione di aprire una societ negli Stati Uniti può scegliere tra due tipi di società principali, la Corporation e la Limited Liability Company (LLC). Esaminiamo per prima la corporation.

Come la società di capitali italiana, una corporation degli Stati Uniti presenta la caratteristica della autonomia patrimoniale perfetta: il patrimonio della società è distinto da quello dei soci, i quali rispondono delle obbligazioni sociali soltanto nei limiti del loro conferimento.

I creditori della società, allo stesso modo, potranno rivalersi soltanto sul patrimonio della stessa e non potranno aggredire il patrimonio personale dei soci. La corporation costituisce un centro autonomo di imputazione di interessi, con la conseguenza che, ad esempio, la stessa potrà acquistare immobili, stipulare contratti, citare in giudizio ed essere citata in giudizio in nome proprio e distintamente dai propri soci.

Aprire una società negli USA: capitale sociale e shares di una corporation americana

Nelle Corporations americane non è previsto un capitale minimo da versare al momento della costituzione, ed i successivi aumenti di capitale possono essere effettuati con la semplice emissione di nuove azioni (shares). Generalmente nelle corporations americane con uno o pochi soci (closely held corporations) l’atto costitutivo (Certificate of Incorporation) stabilisce che la società possa emettere un certo numero di azioni (shares) – di solito da duecento a mille – ma di fatto il Board of Directors al primo meeting stabilisce di emetterne un numero inferiore, in modo tale da avere azioni “libere” nel caso di successivi aumenti di capitale o entrata di nuovi soci nella compagine sociale, senza dover ricorrere all modifica dell’atto costitutivo.

Differente è il caso delle startups che fanno ricorso a venture capital per finanziarsi. Le startups, a seconda di quanti rounds di investimento riescono ad effettuare, possono arrivare ad emettere oltre 10 milioni di shares. Ad ogni round di investimento l’atto costitutivo della startup viene modificato al fine di consentire l’emissione di shares addizionali da assegnarsi ai nuovi investitori.

Governance della corporation americana

La governance delle Corporations USA è strutturata su tre diversi livelli:

(i) gli shareholders (azionisti), che hanno certi diritti verso la corporation, inclusi:

  • il diritto di voto su questioni di capitale importanza per la vita della società, quali ad esempio cessione del assets, mergers, liquidation etc;
  • il diritto di percepire i dividendi se e quando vengono distribuiti;
  • il diritto a trasferire le proprie quote;
  • il diritto a ispezionare i libri sociali;
  • il diritto a citare in giudizio i membri del Board e gli Officers in azioni di responsabilità;

(ii) i directors, i quali sono chiamati a prendere le decisioni più rilevanti per la vita della società, a stabilire le policy e le missions aziendali generali, a nominare gli officers; il board of directors risponde agli azionisti. I directors, così come anche gli officers, hanno il dovere di agire sempre nel miglior interesse della corporation e degli azionisti (duty of loyalty), il dovere di agire in buona fede (duty of acting in good faith) ed il dovere di essere dovutamente informati quando prendono le proprie decisioni (duty of care).

Purtroppo può accadere che il board od alcuni dei suoi membri agiscano in mala fede ed in conflitto di interessi, o anche solo erroneamente prendano decisioni contrarie all’interesse sociale, in tal modo esponendosi alle azioni di responsabilità degli azionisti che possono agire in proprio o in nome e per conto della corporation (derivative lawsuits).

Tuttavia, salvo casi di palese malafede o conflitto di interesse, solitamente il board of directors può dormire sonni abbastanza tranquilli poichè in caso di azioni legali la corporation stessa provvede a coprire le spese e l’eventuale risarcimento.

Inoltre, l’indirizzo giurisprudenziale costante, soprattutto nel Delaware, ha da tempo adottato la cd. business judgment rule, secondo la quale il board non è mai responsabile per decisioni contrarie agli interessi della società e degli azionisti purchè assunte in buona fede e senza conflitto di interessi.

Come notato sopra, un altro preciso dovere dei directors è quello di assumere decisioni in modo informato (duty of care). In questo senso è bene precisare che i directors non devono necessariamente documentarsi ed esprimere valutazioni in prima persona su questioni a loro ignote (ad esempio: accounting & finance), ma possono delegare questi tipi di pareri a consulenti esterni specializzati e fondare la propria decisione su di essi.

(iii) gli officers (tipicamente President o CEO, uno o più Vice Presidents, Treasurer e Secretary) che si occupano della gestione day by day della Corporation e rispondono ai directors. Anche, gli officers, come i directors, sono tenuti ad osservare il duty of loyalty nei confronti della corporation e dei suoi shareholders. Generalmente le specifiche funzioni e responsabilità degli officers sono regolate nei c.d. By-laws della corporation, ovvero nello statuto.

Il President, o Chief Executive Officer, solitamente prende le decisioni più importanti nell’ambito day to day, firma i contratti ed altri documenti legali in nome e per conto della corporation, presiede i meeting annuali, dirige le azioni degli altri officers ed allo stesso tempo riportare e risponde al board of directors.

Il Treasurer, o Chief Financial Officer, si occupa della parte finanziaria della corporation, conserva e mantiene i financial records e prepara i rapporti sulle finanze della società da presentare al board e agli azionisti.

Il Secretary, infine, conserva e mantiene tutti i corporate records, prepara le corporate resolutions, firma certificazioni ed altri atti minori della corporation.

In società di non grandi dimensioni, le decisioni degli shareholders e dei directors, soprattutto quelle ordinarie, possono venire adottate tramite “consent”, ovvero senza che venga tenuto un vero e proprio meeting in persona.

Apertura di società negli Stati Uniti: vantaggi

Aprire una società negli Stati Uniti, partecipata in tutto o in parte dalla casa madre italiana (parent company) è la scelta più appropriata per le aziende che intendono fare business negli Stati Uniti in modo continuativo e organizzato. Costituendo una società negli Stati Uniti (Corporation o Limited Liability Company), infatti, tra le altre cose sarà possible:

  • Assumere personale dipendente
  • Aprire un conto corrente bancario
  • Stipulare certi tipi di contratti commerciali di fatto preclusi a società estere (es: lease commerciali)
  • Richiedere visti per soci, dipendenti stranieri e loro familiari
  • Stipulare polizze assicurative

Inoltre:

  • I costi di apertura e mantenimento di una società USA sono estremamente contenuti.
  • La presenza in territorio USA di una società estera a mezzo di una subsidiary genera nell’interlocutore americano un senso di fiducia e affidabilità: nel caso dovessero sorgere dispute commerciali, il cliente americano si sente più tutelato dal fatto che la società straniera ha una struttura stabile e operante sul territorio USA, a cui eventuali lamentele, richieste ed ovviamente azioni legali, potranno essere indirizzate senza la necessità di doversi avventurare oltreoceano.
  • La costituzione di una subsidiary USA protegge la parent company straniera da eventuali cause di risarcimento danni che, in difetto di una presenza giuridica stabile sul territorio americano, verrebbero instaurate direttamente nei confronti della stessa parent.
  • Non è necessario essere cittadini statunitensi, avere un visto, o risidiere negli Stati Uniti per costituire una società, e non è necessario che una percentuale del pacchetto azionario sia posseduta da cittadini americani. Inoltre non è richiesta la presenza fisica negli USA per aprire materialmente la società. La costituzione di una società USA avviene quasi sempre per posta o online, e di solito viene effettuata da un’avvocato.

Perchè la Corporation è preferibile alla LLC per le aziende italiane

Contrariamente alla Limited Liability Company (LLC), considerata dal punto di vista fiscale una disregarded entity, la Corporation è tassata autonomamente rispetto ai propri soci. Tale caratteristica esenta il socio straniero di Corporation USA dall’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi (inclusi quelli generati fuori dagli USA sulla base del principio della worldwide taxation) al fisco americano (IRS), invece dovuta dal socio straniero di LLC.

La presentazione di dichiarazione dei redditi negli USA, oltre che rappresentare un costo in più per l’azienda straniera e la necessità di districarsi dalle maglie della doppia imposizione fiscale, comporta anche l’assoggettabilità agli audits IRS anche in relazione ai redditi generati in altro paese, il chè come ovvio è assolutamente da evitare.

Inoltre, secondo il Trattato Fiscale Italia Stati Uniti contro la doppia imposizione, i dividendi percepiti da socio italiano di Corporation USA sono tassati al 12,5% il primo anno e al 5% dal secondo anno in poi.

Per i motivi sopra elencati, la Corporation costituisce il veicolo preferito dalle aziende italiane (o comunque non americane) per strutturare una propria presenza commerciale continuativa negli Stati Uniti.

Per maggiori chiarimenti sulla differenza tra US Corporations e Limited Liability Company si legga il nostro articolo: Corporation vs. Limited Liability Company – Come aprire una società U.S.A. Per una overview su startups e capital raising (con particolare riferimento al Delaware) si legga il nostro post: Startup Funding e Capital Raising. Per maggiori informazioni sull’apertura di una corporation in Delaware si legga: Costituire una Società Americana in Delaware.

S-Corp.

Le cosiddette S Corporation (S-CORP) sono corporations in tutto e per tutto, con l’unica differenza che dopo la loro costituzione scelgono di essere tassate come pass through entities, con i vantaggi di cui si dirà nella continuazione di questo post. Purtroppo per le aziende italiane, la S-CORP non è una forma societaria di cui esse possono avvalersi in quanto la stessa richiede che gli shareholders siano di nazionalità americana.

Contattaci

Hai bisogno di assistenza legale riguardo l’apertura di una società a New York o negli Stati Uniti? Compila il form sottostante e sarai ricontattato immediatamente.

Latest Posts

Do you qualify for Italian
Citizenship


ITALIAN CITIZENSHIP | FEBRUARY 28, 2021

Italian Citizenship
Through Italian Born
Female Ancestor


ITALIAN CITIZENSHIP | JANUARY 9, 2021

A Guide to Retiring in Italy.
The Italian Retirement
Visa.


IMMIGRATION | NOVEMBER 9, 2020